Sicurezza sul lavoro: gli strumenti per gestirla e le novità del Testo Unico

Melania Alessandri
Autore
Grants & Contracts
Data di pubblicazione
17 Aprile 2019

E’ un appuntamento che si ripete ogni anno a primavera: l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha pubblicato la nuova versione del Decreto Legislativo n. 81 del 2008 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro con tutte le disposizioni integrative e correttive.

Da oltre 10 anni, il D. Lgs. 81/2008 rappresenta  il Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro, ma nel consueto aggiornamento annuale, l’INL raccoglie tutte le novità su normativa e prassi in materia uscite negli ultimi 12 mesi.

Le novità del D. LGS. 81/2008

Le novità segnalate in questa versione sono numerose:

– la modifica nel capo II (Uso dei dispositivi di protezione individuale) del D.Lgs. 81/2008 degli articoli 74, commi 1 e 2, e 76, commi 1 e 2, ai sensi del Decreto Legislativo 19 febbraio 2019, n. 17 – “Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 2016/425 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sui dispositivi di protezione individuale e che abroga la direttiva 89/686/CEE del Consiglio” (entrato in vigore il 12 marzo 2019).

– inserito il decreto legislativo 4 dicembre 1992, n. 475, così come modificato dal D.Lgs. 17/2019.

– inserito il nuovo Decreto Interministeriale 22 gennaio 2019 “Individuazione della procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”

– sostituito il Decreto Direttoriale n. 89 del 23 novembre 2018 con il Decreto Direttoriale n. 8 del 25 febbraio 2019 “Ventunesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche” di cui all’art. 71 comma 11 del D.Lgs. 81/2008

– aggiornato il link esterno alle tabelle delle tariffe adottate per le attività di verifica periodica delle attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII, ulteriormente adeguate ai sensi articolo 1, comma 2) del decreto dirigenziale del 23 novembre 2012 dall’allegato I alla nota prot. n. 4393 del 4 marzo 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

– inserita la Nota INL del 05 febbraio 2019 prot. 1148 – art. 1, comma 445, lett. e), L. n. 145/2018 – maggiorazioni sanzioni. Nota integrativa alla circolare n. 2/2019.

– inseriti anche i tre primi interpelli del 2019:
Interpello n. 1 del 31/01/2019: Corsi di aggiornamento per i professionisti antincendio e corsi di aggiornamento per RSPP e coordinatori per la sicurezza – possibilità di istituire un unico corso con effetti abilitanti per diverse qualifiche professionali
Interpello n. 2 del 15/02/2019: Applicazione, per l’attività degli Enti ispettivi, della Circolare Orientamenti pratici per la determinazione delle esposizioni sporadiche e di debole intensità (ESEDI) all’amianto nell’ambito delle attività previste dall’art. 249 c. 2 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106
Interpello n. 3 del 20/03/2019: Aggiornamento per coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori – numero massimo di partecipanti a convegni o seminari validi ai fini dell’aggiornamento.

Il testo completo è consultabile e scaricabile a questo link: Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (edizione aprile 2019)

Strumenti di gestione della sicurezza sul lavoro

Le norme di riferimento (TUSL Testo Unico Sicurezza Lavoro D. Lgs. 81/2008 – OHSAS 18001 – ISO 45001) impongono alle aziende la necessaria individuazione dei rischi, la definizione ed esecuzione di misure per contenerli, il conferimento di ruoli e incarichi in ambito salute e sicurezza (dirigenti, preposti, RSPP/ASPP, squadre di emergenza, RLS, medico competente), ognuna delle quali gestisce delle attività e deve tenere sotto controllo le relative scadenze.

L’utilizzo di strumenti obsoleti come carta ed excel non consentono una centralizzazione dei dati aziendali e un controllo completo sulle scadenze, così come un alert in tempo reale su situazioni critiche.

Un software dedicato alla sicurezza sul lavoro in azienda come Sinergest Suite aiuta i professionisti e le aziende a informatizzare i processi e i documenti, risparmiando tempo e garantendo un controllo costante dell’efficacia del Sistema di Gestione Sicurezza. 

Sinergest Suite è il software per la sicurezza del personale che permette di gestire in modo semplice, completo ed integrato tutti i processi di sicurezza all’interno delle aziende.

Scopri il nostro software HSE

Per ulteriori dettagli scopri la nostra soluzione: https://www.sinergestsuite.it/aree/software-sicurezza-sul-lavoro/

Iscriviti alla Newsletter
Seguici sui nostri social

GUARDA SINERGEST SUITE IN AZIONE

Scopri perché Sinergest Suite è il software più potente e versatile per la tua organizzazione


© 2023 Sinergest - C.F. e P.I.: 01828190460 / Sede legale: Via Pesciatina, 91/A , 55012 Capannori (LU)
Registro imprese: REA LU – 222938 / Capitale Sociale: € 95.000,00 I.V. 

Powered by Esc Agency