Reputation Shield e Audit, l’importanza del controllo sulla catena di fornitura

Autore
Project Manager
Data di pubblicazione
27 Marzo 2019

La brand reputation è uno degli elementi più importanti e delicati per le aziende che fanno del nome e della qualità dei prodotti il proprio punto di forza.

Minimizzare i rischi di eventi in grado di “sporcare” il buon nome dell’azienda è uno degli obiettivi giornalieri del management, soprattutto in un periodo storico dove le notizie viaggiano veloci, spesso in modo incontrollato, attraverso la rete e i social network.

Nasce da qui il Reputation Shield, lo scudo in grado di proteggere il brand da situazioni pericolose.

La catena di fornitura e l’importanza degli audit

Molti rischi legati alla reputazione sono legati ai fornitori.
Recenti casi portati in primo piano dai media hanno visto aziende di eccellenza penalizzate dal comportamento scorretto di fornitori, negli ambiti più disparati: dal personale impiegato, alle materie prime utilizzate, passando per l’utilizzo di sub-fornitori.

E’ per questo motivo che la filiera deve essere monitorata costantemente, deve tenere conto dei fornitori “storici” più rischiosi e di quelli acquisiti in tempi recenti. Ecco perché l’aspetto degli audit di seconda parte, quelli dedicati ai fornitori e a tutta la supply chain, assume un’importanza strategica per le aziende più lungimiranti.

Garantire il controllo degli audit con uno strumento informatizzato

Ma come vengono effettuati gli Audit dalla maggior parte delle aziende, anche di grandi dimensioni?

Spesso ancora in maniera molto approssimativa, affidandosi a fogli excel e a strumenti cartacei che non sono in grado di garantire un controllo efficace del processo, con perdita di tempo e possibili errori.

La gestione manuale delle anagrafiche e della programmazione provoca un dispendio di risorse, la difficoltà a garantire una rapida rintracciabilità delle registrazioni, l’assenza di elementi di controllo informatizzati del processo. E’ in questi casi che emerge l’importanza, di dotarsi di uno strumento come il Software Gestione Audit di Sinergest Suite.

Bureau Veritas e la gestione degli audit con Sinergest Suite

Il Software Gestione Audit di Sinergest Suite è già stato scelto da molte grandi aziende per pianificare, eseguire, registrare e monitorare le verifiche di prima (interne) e di seconda parte (su fornitori).

Ma tra i clienti più recenti spicca Bureau Veritas, l’ente di certificazione internazionale, che nell’ambito delle attività di auditing per conto dei propri clienti (oltre agli audit correlati all’ottenimento di certificazioni o a prodotti) esegue verifiche su fornitori e sub-fornitori facenti parte della catena di fornitura (leggi il case Bureau Veritas – Suite).

Presentando il proprio servizio, Bureau Veritas sottolinea l’utilizzo del Sinergest Suite come “tool informatico che supporta le attività di mappatura della filiera e di audit, in modo da velocizzare i processi di monitoraggio ed evitare ridondanze nello scambio di comunicazioni e informazioni tra i diversi soggetti coinvolti”.

Se vuoi scoprire qualcosa di più sul Software Gestione Audit di Sinergest Suite vai al sito dedicato: Gestione Audit

Iscriviti alla Newsletter
Seguici sui nostri social

GUARDA SINERGEST SUITE IN AZIONE

Scopri perché Sinergest Suite è il software più potente e versatile per la tua organizzazione


© 2023 Sinergest - C.F. e P.I.: 01828190460 / Sede legale: Via Pesciatina, 91/A , 55012 Capannori (LU)
Registro imprese: REA LU – 222938 / Capitale Sociale: € 95.000,00 I.V. 

Powered by Esc Agency